Plicometro

Il plicometro è uno strumento utilizzato per misurare lo spessore delle pliche cutanee. Il grasso sottocutaneo viene misurato con precisione da calibri, noto anche come plicometro, in diversi punti standardizzati sul corpo per determinare lo spessore dello strato di grasso.

Queste misurazioni vengono convertite in una percentuale stimata di grasso corporeo mediante un'equazione. Alcune formule richiedono solo tre misurazioni, altre fino a sette. L'accuratezza di queste stime dipende più dalla distribuzione unica del grasso corporeo di una persona che dal numero di siti misurati. Inoltre, è della massima importanza testare in una posizione precisa con una pressione fissa. Anche se potrebbe non fornire una lettura accurata della percentuale di grasso corporeo reale, è una misura affidabile della variazione della composizione corporea per un periodo di tempo, a condizione che il test venga eseguito dalla stessa persona con la stessa tecnica.

La stima del grasso corporeo basata sulla plicometria è sensibile al tipo di calibro utilizzato e alla tecnica. Questo metodo misura solo un tipo di grasso: tessuto adiposo sottocutaneo (grasso sotto la pelle). Due individui potrebbero avere misurazioni quasi identiche in tutti i siti della piega della pelle, ma differiscono notevolmente nei livelli di grasso corporeo a causa delle differenze in altri depositi di grasso corporeo come il tessuto adiposo viscerale: grasso nella cavità addominale. Alcuni modelli affrontano parzialmente questo problema includendo l'età come variabile nelle statistiche e nella formula risultante. Gli individui più anziani hanno una densità corporea più bassa per le stesse misurazioni, che si presume significhi una percentuale di grasso corporeo più elevata. Tuttavia, gli individui più anziani e altamente atletici potrebbero non conformarsi a questo assunto, facendo sì che le formule sottostimino la loro densità corporea.